Dalla parte del cliente

La pizza è la nuova frontiera della gastronomia italiana. Da alcuni anni è diventata protagonista assoluta con aperture continue in tutta Italia di locali molto belli e soprattutto con l'affermarsi di una presenza sempre più qualificata anche all'estero.

Insieme alla pasta è il cibo che parla italiano nel mondo.

Si studiano gli impasti, si cercano ingredienti sempre migliori: così la pizza, più di ogni altra cosa, riesce ad interpretare il cambio delle abitudini alimentari della nostra società presentandosi all'appuntamento con le nuove generazione come cibo buono, salutare, economico, allegro e conviviale.

Oltre allo stile napoletano sono cresciute negli anni altre scuole di pensiero: c'è ovviamente Napoli fuori Napoli, ma anche Roma, il movimento dei nuovi pizzaioli veneti, il diffondersi di nuove tendenze.

Si sentiva perciò l'esigenza di fare una guida, libera e autonoma, non condizionata, dalla parte dei clienti e degli appassionati.

Abbiamo, quindi, pensato di proporre qualcosa di nuovo e di efficace, di utile e onesto. Così abbiamo formato una squadra di quasi cento ispettori coordinati a livello regionale da persone esperte che hanno girato anonimamente nelle pizzerie di ciascuna regione. Siamo infatti convinti che l'anonimato faccia la differenza in questo tipo di locali perché parliamo di prodotti artigianali e di accoglienza spesso rivolta a centinaia di clienti al giorno.

Abbiamo poi lanciato, tra gli ispettori, un sondaggio che rispetteremo fedelmente dal quale emerge una bella mappa della eccellenza italiana. Non siamo infallibili, certo, ma siamo sicuri che in questo modo, visitando in anonimato e pagando il conto, abbiamo costruito un quadro attendibile e soprattutto non condizionato da nessuno.

Questo progetto ha chi ci crede: Formamentis, una società impegnata nella formazione da molti anni che ha investito in 50 Top Pizza e che garantisce, proprio come un editore, l'autonomia completa della redazione giornalistica e, dunque, delle scelte.

Qualcosa che è sempre più raro trovare in Italia e di cui siamo particolarmente fieri e orgogliosi perché la missione dei critici e dei giornalisti è quella di servire chi legge, prima di ogni cosa.

Questo è 50 Top Pizza: libertà, autonomia e competenza.

E, allora, buona pizza a tutti!

Barbara Guerra, Luciano Pignataro e Albert Sapere

At customer’s side

Pizza is the new frontier of the Italian art of cooking . It has become the absolute main character with continuous openings of very beautiful places all over Italy and above all an always more qualified presence manifests itself abroad too .

It is the food that speaks Italian in the world together with pasta.

The doughs are studied, even better ingredients are looked for: thus the pizza, more than any other thing,succeeds in interpreting the change of eating habits of our society presenting itself to the date with the new generation as good, healthy, cheap, happy and convivial food. 

In addition to the Neapolitan style other schools of thought grew up during the years: there is obviously Naples outside Naples, but even Rome, the movement of the new Venetian pizza chefs, the spread of new trends.  

So it was felt the need to make a free and independent, not-influenced guide ,at customers’ and aficionados’ side. 

So we thought to propose something new and effective, useful and honest. We formed a team of nearly one hundred  coordinated  inspectors then at local level by experienced people who visited pizzerias of each region anonymously . We are indeed sure the anonymity makes the difference for this kind of places because  we talk about handmade(artisan) products and hospitality that is often directed to hundreds of customers per day.

We then launched, between inspectors, a survey we will respect faithfully from which a nice map of Italian excellence emerges. We are not infallible, of course, but we are sure that in this way, visiting in anonymity and paying the bill, we built a reliable framework and above all it is not conditioned by anyone.

This project has people who believe in it : Formamentis, a company which has been involved with trainings for years, that  invests in ’50 Top Pizza’ and it guarantees , such as an editor, the complete freedom of the editorial staff and therefore of the choices..

Something that is more and more rare to find in Italy and which we are particularly proud of and because  first of all the mission of critics and journalists is to help people who will read.

This is ’50 Top Pizza’: freedom, independence and competence. 

And so , have Everyone a good pizza!

Barbara Guerra, Luciano Pignataro e Albert Sapere


More Editorial

La pizza degli altri
18-05-2017 12:05:00
Dalla parte del cliente
27-04-2017 02:04:56